Diagnosi: normalità

Utopia ma con retrogusto amaro.

Sembra impazzita questa società

Umanità ? Dove sei?

La mia sensibilità è acuta e vede troppa sofferenza. Mi rifugio nel silenzio della mia solitudine.

Aspettando di avere nuove energie da condividere. Sempre così non voglio essere.

Annunci

La vera scelta

È senza di chi.

L’abitudine, il timore di restare soli, la paura di cambiare, la comodità della zona confort, tutti questi fattori non ci fanno scegliere.

Invece dobbiamo ascoltarci e ascoltare la voce interiore che ci dà segnali. Accogliamo il cambiamento come uno stimolo per arrivare a sentirci soddisfatti. Un passo alla volta. SCEGLIENDO CHI LASCIARE.

Io l’ho fatto. Con impegno e convinzione. Non tutto è filato liscio come l’olio, ma guadagnando stima di me.

Eh si!

Cari uomini,

Dura la vita ! Io vi amo ma qui l’affare si fa serio! Sono anche mamma di due splendidi uomini.

Tempi duri perché noi donne siamo sveglie, alcune anche troppo eh?. Non ci piace dipendere, vogliamo contare ed essere considerate !

È così bella la comprensione reciproca che quando la trovo anche in un amico, sono felice.

Per me la comprensione è la sublimazione delle relazioni. Al bando invidie, cattiverie, interessi meschini ed evviva la gentilezza che, secondo me, è RIVOLUZIONARIA.

Black White

Attesa esci da questo corpo

Mi muovo, attendere è perdere tempo è non vivere.

Allora collego persone e creo occasioni.

E la mia vita si riaccende.

È durata qualche mese la solitudine dopo la tempesta.

Mi piace che sto tornando ad essere me stessa. Ma se l’energia scompare non può tornare in un attimo.

Ciao Noir stai bene ? Un saluto a tutti !!

Mandy